La soluzione è registrare su "Fatture e Corrispettivi" l'indirizzo telematico

Un interessante articolo apparso mercoledì su il sole 24 ore conferma quanto sosteniamo da quando è entrata in vigore la fatturazione elettronica: La soluzione più efficiente è delegare al SdI il canale di trasmissione utilizzando la procedura nei casi di fattura destinata ad un soggetto per il quale non si conosce il canale telematico sul quale recapitare il file ovvero …

Codice Fiscale Maiuscolo in fattura

Tra le varie casistiche di errori delle fatture elettroniche ci siamo imbattuti in un caso piuttosto singolare ovvero fatture dove il cessionario committente (cliente) è una persona fisica viene quindi indicato Codice Fiscale e Nome e Cognome In alcuni casi la fattura viene respinta dal SdI, verificando poi la fattura su https://sdi.fatturapa.gov.it è emerso che se il codice fiscale è …

Emissione e data della fattura elettronica

una fattura sia cartacea che elettronica si considera emessa una volta consegnata, spedita, trasmessa o messa a disposizione del cessionario e committente (comma 1, art. 21, DPR n. 633/1972).Per quanto riguarda la fattura elettronica i tempi entro quando bisogna procedere con l’emissione sono i seguenti: dal 1° gennaio 2019 e fino al 30 giugno 2019, dal momento in cui è …

Codice Destinatario assente

Inserire il codice destinatario o la PEC nella fattura è corretto, ma non essenziale, dato che l’informazione contenuta nel campo o della fattura XML (che identifica il canale dove recapitare la fattura) viene, in ogni caso, ignorata dal SdI quando presente nel servizio “Fatture e Corrispettivi” dell’agenzia delle entrate. E’ quindi molto più importante inserire il proprio Codice Destinatario in …

Dopo l’intervento del Garante cosa cambia

Il 20 Dicembre 2010 il Garante della Privacy ha pubblicato il provvedimento 9069072 relativamente alla fatturazione elettronica: Provvedimento in tema di fatturazione elettronica – 20 dicembre 2018 [9069072] La parte sicuramente più rilevante (tralasciamo il dibattito giuridico/istituzionale sul ruolo del Garante) sono le disposizioni finali: … ai sensi dell’art. 58, § 1, lett. a), del Regolamento e dell’art. 157 del …

Fattura Elettronica senza codice destinatario

Può succedere di dover emettere fattura verso un cliente del quale non si hanno indicazioni relativamente a PEC o codice destinatario da indicare in fattura In questo caso è importare impostare come default il codice destinatario nell’XML valorizzandolo a 0000000. Questa è la procedura nei casi di fattura destinata ad un soggetto per il quale non si conosce il canale …

Modulo Prestashop Fatture Elettroniche

iabaduu ha sviluppato un utile modulo per permettere l’esportazione delle fatture in formato XML compatibile con i nuovi requisiti della fattura elettronica. Il modulo fatture elettroniche permette di generare le fatture in formato XML coerentemente con l’attuale normativa italiana. Le novità introdotte dalla Legge 205/2017 e regolamentate con Provvedimento AE 30 aprile 2018 in materia di fatturazione elettronica tra privati, …

Fattura elettronica: approvato emendamento che esclude gli operatori sanitari

La Commissione Finanze, lunedì 26 novembre,  con l’approvazione dell’emendamento 10.0.100 propone l’esonero dall’obbligo di fatturazione elettronica (periodo d’imposta 2019) per i soggetti tenuti all’invio dei dati al Sistema tessera sanitaria che sostanzialmente sono: le aziende sanitarie locali, le aziende ospedaliere, gli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, i policlinici universitari, le farmacie, pubbliche e private, i presidi di specialistica ambulatoriale, le strutture per l’erogazione delle prestazioni …

Fatturazione Elettronica e GDPR

Tralasciando la tempistica che rischia di ridurre il problema al classico “italian style” nelle normative, il problema sollevato dal garante della privacy (https://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/9059957) esiste ed è di dimensioni assolutamente non banali per i grandi operatori del servizio di fatturazione elettronica. Confidiamo vivamente che non vengano introdotte norme e requisiti assurdi a complicare ulteriormente il processo, perché peserebbero ovviamente molto di …

DECRETO-LEGGE 23 ottobre 2018, n. 119

Interessanti le semplificazioni contenute nel Decreto Legge n°119, in particolare: Art. 10 … «Per il primo semestre del periodo d’imposta 2019 le sanzioni di cui ai periodi precedenti: a) non si applicano se la fattura e’ emessa con le modalita’ di cui al comma 3 entro il termine di effettuazione della liquidazione periodica dell’imposta sul valore aggiunto … b) si applicano …